Non pagare il canone dovuto per le case di proprietà dello Stato è un furto ai danni dei cittadini onesti!

Nel ToscanoIMGP0549
Quel prete romano ha detto giusto a quel cittadino che si vantava di avere la fortuna di vivere in una casa al centro di Roma, pagando un canone irrisorio.
In questo Paese non funziona niente e non funziona niente perché ci sono questi politici e tantissimi cittadini che avallano questo sistema di corruttele.
Le case di proprietà comunale a Roma, come è emerso oggi dalle interviste di Giletti, e come è facile immaginare, si ottengono per segnalazione dei vari politici di turno, di tutti i colori senza distinzione alcuna.
I politici elargiscono premi ai funzionari del comune, in base ai risultati che fanno comodo a loro e quindi in base alla fedeltà, ed è per questo che nessuno mai ha tentato di fare un minimo di chiarezza sulle concessioni di questi immobili.
Alcuni di questi sono occupati anche dal PD che non paga il canone … non sappiamo quanti e quali altri partiti o associazioni non pagano, di certo sappiamo che un patrimonio pubblico è concesso gratuitamente o quasi agli amici e/o ai titolari di pacchetti di voti.
Quindi , non meravigliamoci se l’Italia è sull’orlo del fallimento e non meravigliamoci nemmeno se non cambia mai niente, perché i ladri non sono solo i politici, ma, come dice questo prete romano, anche quel cittadino e/o quei cittadini che sono contenti di occupare una casa di proprietà dello Stato e quindi di tutti noi, senza pagare il dovuto.
E’ chiaro che così facendo a pagare saremo chiamati solo quelli che paghiamo le tasse e, forse, qualche funzionario, così avranno trovato un capro espiatorio per tapparci la bocca.

I commenti sono chiusi.