La Basilicata si è consegnata a Berlusconi e alla Lega!!!

Il PD che candida uno che si riconosce e elogia Almirante è un partito che si vuole suicidare, anzi, sarebbe meglio dire, che è svoltato a dx.
Allora perchè meravigliarsi se poi cittadini senza speranza e/o dignità, fate voi, si sono decisi a ritornare tra le braccia di un puttaniere e di un suo sodale?
La meraviglia più grande è che molte genti del sud sono senza memoria e dignità e hanno deciso di metteresi nelle mani di un bullo, che l’unica cosa che sa fare è prenderli in giro alla grande e pure palesemtente, ma, si sa, non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire e, quindi , non ci restache prendere atto che l’Italia da nord a sud è piena di questa categoria di persone che hanno deciso di mettersi nelle mani dei propri carnefici.
La cosa che trovo ancora più sconcertante è che quelli delle coop rosse si sono candidati con il c.d. e che i cittadini li hanno pure votati. Finchè non si capisce che bisogna seguire le idee e non le persone che cambiano casacca c’è poco da sperare.
Se non si ha la capacità di comprendere la differenza che passa, o dovrebbe passare tra dx e sx non arriveremo a capo di nulla.
Non si può comunque nascondere che in Italia quel che manca è la sinistra vera, mancano le persone che si volgiono assumere il carico di tentare la sfida di cominciare a costruire una casa in cui si possano riconoscere tutti quelli che hanno il senso dei valori, di cui dovrebbe essere portatrice la sinistra. E’ chiaro che in queste condizioni andrà sempre avanti la dx e quel bullo che si è impossessato delle piazze, che dice cose senza senso che esaltano gli umori vendicativi di elettori ignoranti e incattiviti.
Così non c’è davvero speranza: bisognerebbe che tutti comprendessero che il PD non è e non può rappresentare la sx e i suoi valori perchè li ha traditi e, cosa assai più incredibile, non ha mai fatto autocritica e allontanato una classe dirigente oramai troppo compromessa e incapace di comunicare nulla.
Per ricostruirla dalle fondamenta ci vorrebbe tanta umiltà, lungimiranza e un lavoro sodo che vada oltre i social, ma chi lo vorrà e/o capirà mai?
E’ da tempo che provo a sensibilizzare, ma non ho visto mai nulla al di là delle parole di condovisione ed è chiaro che la stanchezza sta prendendo il sopravvento.
A continuare così, mi pare evidente, consegneremo, ancora una volta, l’Italia a chi è stato l’artefice della sua rovina, a chi ha distrutto il senso etico di una nazione e della politica in particolare e che domani, oramai è chiarissimo, completerà l’opera di distruzione della democrazia.
Quando per cambiare ci si mette nelle mani di comici da strapazzo, che ha arringato le folle al grido di barzellette e vaff… cos’altro mai potremo aspettarci?

I commenti sono chiusi.