Crea sito

La crisi politica e l’imbarbarimento del sistema Italia!

La situazione politica italiana è grave e, a mio parere, non lo è solo per le posizioni assunte da Renzi, che pure detesto e non ho mai apprezzato, ma perchè il resto della classe dirigente non è migliore, anzi !
Il problema di questo Paese è l’imbambarimento del sistema Italia, a cominciare dalla politica e dai partiti, per seguire la stampa e tutti i mezzi di informazione, che lungi dal raccontarci un Paese alla deriva dal punto di vista economico, amministrativo e sociale sono dediti solo e soltanto a terrorizzarci.
Questa pandemia, i cui numeri sono veramente molto bassi, se solo si pensa che quello che ci raccontano sui tamponi sono al 95% fasulli, mentre sui morti non ci dicono la verità. Basta pensare che ogni anno, ogni giorno c’è sempre qualcuno che muore per cause le più svariate, che ahimè, sono state cancellate a favore delle morte per covid o di covid, che tra l’altro rende moltissimo agli ospedali non più luoghi di cura, ma aziende il cui valore è il profitto e non la salute dei cittadini (quest’ultima tragedia nella tragedia).
Purtroppo l’informazione martellante e impropria anche da parte di certi virologi, distoglie il popolo dai gravi problemi di cui sopra e avalla una politica governativa disastrosa, di cui ci renderemo conto non appena saremo costretti a svegliarci da questo incubo.
E così in mezzo a un popolo terrorizzato e a un governo incapace di risolvere i problemi e di attuare politiche economiche adeguate ci sta Renzi che contesta l’operato del governo e, soprattutto, la programmazione per la gestione del recovery fund .
Io non so, anche se lo immagino, il fine per cui Renzi sta contrapponendosi alla proposta di Conte, ma penso che i contenuti della sua opposizione sono condivisibili. Penso anche che un governo responsabile è su quei contenuti che si dovrebbe confrontare, per disarcionare il progetto di Renzi. Invece vedo un governo e i partiti di maggioranza chiusi a riccio, perchè non vogliono cambiare il loro piano.
In una democrazia parlamentare credo che questo dovrebbe essere considerato un fatto gravissimo e credo anche che sia altrettanto grave, mentre il Paese va in rovina, che Conte voglia salvarsi e che per farlo non disdegna gli stessi metodi di Berlusconi: l’acquisto di deputati e senatori di dx!
Ora io mi chiedo se è meglio continuare così o non sasebbe meglio prendere atto di un’impossibilità a trovare convergenze e rimettere il mandato nelle mani del PR?
C’è la pandemia in corso e sarebbe un disastro, dicono molti commentatori. Certo in un momento di grave crisi non è opportuno cambiare governo, ma penso anche che non si può morire impiccati in una situazione senza via di scampo.
Molti temono il ritorno della dx?
Lo temo anch’io, ma questo non significa rimanere immobili e non fare nulla perchè ciò non avvenga. Capisco che gli Italiani e quasi tutti i partiti hanno voluto il taglio dei parlamentari senza riflettere sulle conseguenze, ma oggi chi ha avallato lo scempio non può venirci a dire che teme il ritorno della dx, e tanto meno lo possono dire i partiti di una sx senza sx che non si è attivata nemmeno per fare una legge proporzionale per cercare di arginare il danno. Chiediamoci perchè ?
Nella Toscano

Ti potrebbe interessare anche...