Nave Diciotti,indagine sequestro persona Procuratore Patronaggio, i minori vanno fatti scendere

Il procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio, al termine della visita sulla nave Diciotti nell’ambito delle inchieste avviate sul barcone con 190 migranti soccorso al largo di Lampedusa nella notte tra il 15 e il 16 agosto scorsi, Catania, 22 agosto 2018.
ANSA/ORIETTA SCARDINO

(ANSA) – PALERMO, 22 AGO – La Procura di Agrigento ha aperto un’indagine per sequestro di persona e arresto illegale sul trattenimento a bordo della nave Diciotti dei 177 migranti soccorsi dalla Guardia Costiera. L’inchiesta è a carico di ignoti. Le ipotesi di reato inizialmente previste potrebbero essere modificate in base a valutazioni normative ancora in evoluzione vista la complessità del caso.
“La situazione a bordo è critica. Ci sono diversi casi di scabbia. E comunque, in base alle convenzioni internazionali e alla legge italiana, i 29 minori non accompagnati hanno il diritto di sbarcare”, dice il procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio dopo un’ispezione sulla nave Diciotti nell’ambito dell’indagine aperta dal suo ufficio.

I commenti sono chiusi.