Portella Della Ginestra: una strage impunita!

Oggi è l’anniversario della strage di Portella della Ginestra, uno dei tanti e , credo, il più atroce delitto di massa mai compiuto e rimasto impunito, su cui non si è mai voluto fare piena luce. Tanti sono ancora gli interrogativi che sollevano questi fatti: chi ha sparato su quei colli contro uomini, donne e bambini? Gli americani? I servizi segreti? C’erano anche i mafiosi? I latifondisti che vedevano minacciata la loro proprietà? E’ lecito pensare che tutte queste forze avevano il comune interesse ad arrestare la crescita del sindacato e del comunismo.
Ancora oggi si fanno tante ipotesi, ma nessuna certezza. Io penso che in un Paese democratico non possono rimanere questi segreti. Credo anche che per preservare, o meglio per una democrazia compiuta si debba fare luce sui tanti misteri che avvolgono la nostra Repubblica fin dal suo nascere, lo dobbiamo a quei morti assassinati barbaramente a cui “lo stato non è stato in grado di restituire la dignità che avevano avuto in vita”.
Nella Toscano

I commenti sono chiusi.