Sicilia irredimibile …

La Sicilia è irredimibile, questo mi sembra un dato di fatto incontrovertibile e i siciliani, una buona percentuale, che hanno votato non solo per Musumeci, ma anche per la Lega Nord, lo hanno dimostrato platealmente.
Musumeci è in testa e, credo , che sarà lui a vincere queste elezioni, mentre i 5s saranno il primo partito, ma non governeranno. Buon per loro, visto il disastro lasciato dal Pd e da Crocetta.
Il PD, come era assai prevedibile, è al suo minimo storico e il suo candidato, voluto fortemente da Orlando e da Renzi, ha preso un sonoro ceffone .
Anche la lista Fava non sta messa bene: il risultato è stato deludente.
Credo che tutto questo non è una sorpresa per nessuno, c’era da aspettarselo, era stato previsto ed è avvenuto.
Il grande errore che Fava abbia potuto fare è stato quello di riempire la lista di fuoriusciti dal PD, di quelli che non hanno trovato posto nel medesimo e di esponenti di rifondazione e sel. Così facendo ha mancato di fare una proposta nuova capace di parlare a tutti quei siciliani che non si riconoscono più in questi partiti. Non ha suscitato entusiasmo e non ha marcato la diferenza tra lui e gli altri candidati, ma quel che ha pesato e che ha èportato a questo risultato, a mio modo di vedere, è il suo silenzio di questi ultimi anni. Non ha detto una sola parola contro Crocetta e il PD, così come non si è mai schierato apertamente contro le politiche di destra del pd ed ha taciuto sul referendum.
Errori gravi,che, se uniti alla candidatura proposta da D’Alema e Bersani, sono diventati determinanti per una mancata affermazione nel segno del cambiamento.
Non so quanti vorranno capire questa’altra amara lezione, ma so per certo che se non si dovesse capire che è finita la stagione dei trasformismi e che se si vuole vinvcere occorre rifondare la sinistra, che sappia parlare al Paese, che sappia riappropriarsi dei propri valori. Solo un’alleanza popolare può sconfiggere destra e grillismo. Sarebbe ora che si cominciasse a capirlo e a lavorare seriamente per raggiungere questo obiettivo, lasciando al loro destino tutti i leader che ne hanno decretato la scomparsa.
Nella Toscano

I commenti sono chiusi.